Sharks In Your Mouth – Promises

SG Records, 2016

Shark In Your Mouth
http://www.unpure.it/shark-in-your-mouth-promises/

Avete presente quei periodi di merda in cui non riesci a raccapezzarti tra i duemila impegni che riempiono la tua giornata e prosciugano le tue energie? Ecco, immaginate di rientrare a casa e mettere su gli ascolti della settimana e di trovarvi ad ascoltare un album che riesce a tirarvi su di morale e a darvi una prepotente scarica di energia. Questo è più o meno ciò che mi è successo con Promises, nuovo album degli italianissimi Sharks In Your Mouth. I breakdown che ti si abbattono sul cranio come lo stivale del nazi di American History X e i riff per nulla banali e scontati (come spesso se ne trovano all’interno di un genere come il metalcore), hanno l’effetto di una scarica di adrenalina. Ma vi dirò di più, ciò che maggiormente li caratterizza è il songwriting originale che unito alle invidiabili doti vocali del cantante, li fanno emergere dalla giungla di gruppi che affollano questa scena. Detto questo potete ben capire che il paragone con altre band non è dei più semplici, ma se dovessi azzardare qualche influenza, potrei citare i Devildriver del vecchio Dez Fafara, ma potrei anche arrivare a chiamare in causa i Meshuggah, non scandalizzatevi, ma i riff in certi momenti si addentrano parecchio nel territorio del djent, aiutati da un leggero utilizzo dell’elettronica che va a richiamare quelle atmosfere meccaniche e futuristiche che fanno tanto Blade Runner. Promises mantiene ritmi elevatissimi per tutta la sua durata, salvo verso la fine, quando con l’acustica Forgive rallenta pesantemente, con gli Sharks in Your Mouth che decidono di darci una tregua dalle loro sferzate. Per il resto nella mia top three dei brani metto Louder, che tra l’altro vede alla voce la partecipazione di Carlo Knöpfel dei Breakdown Of Sanity, poi metterei Insanity e Say it to my Face (dove troviamo la partecipazione di Aaron Matts dei Betraying the Martyrs).

Tra gli altri feat. Troviamo anche quello di Ryan Kirby dei Fit For A King, tanto per farvi capire il livello di serietà del lavoro che ci hanno consegnato. Concludo consigliandovi di andare a procurarvi al più presto questo Promises, non perchè ci troviamo davanti ad un capolavoro della musica, ma perchè si tratta davvero di un buon prodotto che vi farà passare una bella mezzora o poco più di buona musica.

Voto: 7/10

Shark In Your Mouth - Promises
Shark In Your Mouth – Promises

Tracklist:

01. Run (Intro)

02. Louder (Feat. Carlo Knöplel from Breakdown Of Sanity)

03. Everything Ends

04. Your Ghosts

05. Say it to my Face (Feat. Aaron Matts from Betraying The Martyrs)

06. Insanity

07. Promises (Interlude)

08. Trust no Bitch

09. Forgive

10. The Storm (Feat. Ryan Kirby from Fit For A King)

Eight Of Spades - Ten Years Of Fucking Rock 'N Roll
SIBIIR - SIBIIR

Commenta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.


*